WENTWORTH – DONNE, PRIGIONE E SUSPENSE

      

Wentworth copertina - © Foxtel, all rights reserved 

La serie thriller australiana della Foxtel, in onda su SoHo, conquista il grande schermo.

Se amate la serie tv Orange is the new black, non potrete che adorare e innamorarvi di Wentworth, la serie australiana, iniziata nel 2013, remake di “Prisoner: Cell Block H”, fortunata serie televisiva degli anni 70, che parla di donne in carcere.  Wentworth, però, non è una commedia, ma un thriller che vi terrà incollati con suspense allo schermo fino alla fine, ma soprattutto, dove tutto è possibile e i colpi di scena non mancano mai. Già dall’inizio viene segnalato che la serie presenta scene violente, di sesso ed è sconsigliato ai minori di 15 anni.

La protagonista è Bea Smith, l’attrice Danielle Cormack conosciuta per essere apparsa in televisione nella serie Hercules e  Xena –  principessa Guerriera con il nome di Anfitea. Una donna che dopo aver subito numerose violenza da parte dal marito tenta di difendersi e viene arrestata con l’accusa di tentato omicidio. Finita in carcere e in attesa di processo dovrà convivere con le altre detenute, sopravvivere ai soprusi e farsi strada nel mondo del carcere per non soccombere.

Wentworth - Danielle Cormack-Bea Smith in una scena. © Foxtel, all rights reserved

Altro personaggio noto è la guardia Matthew Fletcher interpretato da Aaron Jeffery, già visto sul set di “X-Men le origini – Wolverine” nei panni di  Thomas Logan, il padre di Victor e James, ucciso da quest’ultimo.

Personaggi di rilievo, anche se sconosciuti al grande pubblico sono sicuramente Franky Doyle, capobanda del carcere, interpretato da Nicole Da Silva, lesbica dichiarata nella serie la quale avrà varie relazioni con alcune detenute e non solo; la matrona Jacqueline “Jacs” Holt (Kris McQuade) e dalla seconda stagione, la spietata direttrice Joan Ferguson (Pamela Rabe) che tenterà con ogni mezzo di reprimere il sistema carcerario.

wentworth-s3-800x450.jpg

La serie presenta alcune analogie con Orange is the new black, vista la presenza di un personaggio transessuale Maxine Conway (Socratis Otto) e della tematica omosessuale.  Se però Bea Smith come Piper Chapman inizialmente è indifesa e impaurita arriverà a diventare l’anello forte della prigione, si scontrerà con Frankye per il ruolo di capo fino a diventare la più temuta carceraria. I profili dei personaggi sono tracciati in modo psicologico minuzioso e dettagliato e attraverso alcuni flashback sarà possibile capire le dinamiche della loro evoluzione.

Violenza, rivolte, pestaggi tra detenute, sono la norma in questo drama che si presenta nudo e crudo.

Wentworth - Nicole da Silva alias Franky Doyle con altre detenute nel cortile della prigione. © Foxtel, all rights reserved

La vita fuori e dentro al carcere tiene legate le protagoniste in vite parallele da cui è impossibile slegarsi, gli intrighi, gli amori e le sfide aumentano e tutti i personaggi restano sempre coinvolti, talvolta con esiti drammatici.

Ogni puntata presenta delle novità, i protagonisti crescono, maturano e si trasformano diventando ogni volta imprevedibili. Niente è scontato e tutto viene messo in discussione ogni volta, portando lo spettatore ad un crescendo di emozioni sempre più alto.

Sicuramente è per questo che Wentworth risulta essere una serie affascinante, nuovo dal punto di vista femminile, non esente dal creare qualche scandalo perché rappresenta un sistema carcerario molto duro, con donne spietate e fuori dagli schemi ordinari in cui la società tenta in ogni modo di far rientrare la figura femminile.

wentworthS3-4

Il primo episodio di Wentworth esce nel 2013 e viene visto da 244000 spettatori, diventando l’esordio di una delle serie televisive più viste della Foxtel.  È stata esportata in diversi Paesi, tra cui Regno Unito e Nuova Zelanda, dove è stata rinominata “Wentworth Prison” e nel 2015 approda su Netflix.

La terza stagione è iniziata ad aprile 2015 e la quarta uscirà nel 2016. Se cercate una serie coinvolgente, questa è quella che fa per voi!

Restiamo in trepida attesa per scoprire il futuro di Bea e delle altre detenute, sicuri che la quarta stagione sarà un crescendo di adrenalina e rivolte per la conquista del potere all’interno della prigione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...