L’ORLANDO FURIOSO – IL REINSERIMENTO SOCIALE ATTRAVERSO IL CUCITO

 

IMG_7982

Le quattro donne che gestiscono la Sartoria L’Orlando Furioso

Nasce nel 2004 da un progetto della Cooperativa Sociale Altra Mente per dare un’opportunità di lavoro alle donne che hanno difficoltà psichiche ed emotive. L’obbiettivo è creare vestiti e collezioni uniche, attraverso il reinserimento sociale.

L’idea della sartoria viene da un team di psicologhe e Nicoletta Fabbiani, l’attuale responsabile, partecipa fin dall’inizio al progetto. Studia alla Facoltà di Psicologia e svolge alcuni tirocini in campo sociale. Il suo interesse però è il lavoro manuale e la sua passione per il cucito, nata fin dall’infanzia, la porta a lasciare l’università per dedicasi ad un corso di 4 anni in modellistica.

Insieme ad Altra Mente nasce L’Orlando Furioso, ma negli anni successivi, il progetto chiude per insostenibilità economica. Il sogno di continuare questa esperienza trasforma L’Orlando in una Società snc e da C.so Regio Parco si trasferiscono in Via Le Chiuse, vicino a Piazza Statuto, in uno spazio che ospita la sartoria e il negozio aperto al pubblico. Continua però la collaborazione con la cooperativa e nel 2010 si ampliano le attività con il Telefono Rosa, la Cooperativa Orso, il Progetto Tenda, la Casa di Oz e alcune Asl di Torino, costruendo percorsi di inserimento lavorativo e di formazione professionale, insieme alla presenza di educatori e psicologi. Vi sono le borse lavoro per chi è in difficoltà economica, stagisti provenienti dalle Scuole Tecniche San Carlo e oltre a realizzare riparazioni e confezioni su misura iniziano a crearsi delle vere e proprie Collezioni.

IMG_7968

Una stagista alla macchina da cucire

I laboratori e i workshop sono rivolte sempre alle donne come luogo di aggregazione, dal desiderio di uguaglianza sociale e dal valore della diversità. “Mi piace usare il termine “ricucire” perché L’Orlando Furioso porta avanti un progetto per ricucire le storie e le vite delle donne che hanno bisogno di sostegno.  I risultati si vedono! “Sono visibili sulle persone sia a livello sociale che personale, si creano amicizie sul posto e il clima gioviale che si respira rende il lavoro divertente e piacevole”. Dice Nicoletta.  Nel 2012 nasce il progetto L’orlando Fiorito attraverso un negozio di fiori rivolto all’inclusione anche degli uomini ma presto chiuderà per mancanza di fondi.

Il laboratorio dell’Orlando Furioso si amplia e oltre a sostenere il lavoro sociale i corsi iniziano ad essere aperti al pubblico e a chiunque voglia imparare a cucire, creare vestiti, gonne, magliette, giacche e pantaloni.

Nel 2014 aprono anche ai bambini dai 5 ai 12 anni. Si creano workshop di due lezioni per creare pochette e portafogli e corsi della durata di almeno 5 lezioni per approfondire la materia, il taglio e il cucito. “C’è la necessità di insegnare alle nuove generazione uno stile di vita che li aiuti a esprimere sé stessi staccandosi talvolta dall’era digitale”. Il ritorno alla manualità, come momento di aggregazione, scambio e condivisione.

IMG_7986

Creazione di un abito nel laboratorio della sartoria

Negli anni Nicoletta inizia a collaborare anche con altre professioniste: mentre lei si occupa della parte amministrativa, della ricerca del materiale e studia le collezioni, Patrizia Marrone lavora all’inserimento lavorativo con i pazienti, Giulia Bacoiu confeziona le collezioni e Delia Rubino è l’insegnante di cucito.

Ad oggi L’Orlando Furioso è una realtà conosciuta sul territorio che porta lavoro retribuito ai pazienti ma offre anche una vasta gamma di iniziative aperte a tutti, oltre a utilizzare tessuti a km 0 provenienti da varie aziende italiane.

Per visitare il negozio andate in Via Le Chiuse 6 a Torino, oppure consultate il sito www.lorlandofurioso.it per avere maggiori informazione sui costi dei corsi e le collezioni uomo/donna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...