IL POTERE DELLA MENTE: LA CHIESA DI SCIENTOLOGY

commenti_michela_dallaglio_-_la_prigione_della_fedeLa Chiesa di Scientology è un’organizzazione che ha sede principale negli Stati Uniti, raccoglie e diffonde dal 1954 l’insieme delle credenze e pratiche ideate da L. Ron Hubbard.

Ron Hubbard era un ufficiale della marina statunitense congedato con disonore per aver bombardato nel 1953 un’isola messicana al largo della Baja di California, provocando un incidente diplomatico. Si è sposato tre volte ed è stato accusato da una delle sue mogli di violenza e maltrattamento, di bigamia e rapimento della figlia.

Negli anni ’30 collabora con diverse riviste popolari e pubblica vari racconti di fantascienza, fino al 1950, quando scriverà il suo primo libro, Dianetics la base dei principi fondamentali di Scientology. Il libro sostiene una ricerca della mente e del corpo come sistema rivoluzionario. Secondo Hubbard la mente è divisa in tre parti: mente analitica, mente reattiva e mente somatica e la maggioranza dei problemi fisici e psichici non sono altro che disturbi causati da eventi traumatici da noi registrati e chiamati Engram. Eliminati gli Engram attraverso la terapia degli Auditing si raggiunge lo stato di Clear, ovvero uno stato in cui l’individuo è in grado di “funzionare” al pieno delle proprie potenzialità. Secondo Hubbard molte malattie possono essere curate con l’eliminazione degli Engram, come il diabete, l’artrite, la miopia e addirittura il cancro.

Nonostante le critiche provenienti dalla comunità scientifica e la mancanza di tesi e prove a suo favore, Dianetics diventa uno dei libri più venduti in America arrivando ad essere un best seller  nelle 28 settimane successive, oltre a generare numerose conferenze negli Stati Uniti. Quando le vendite iniziarono a calare, Hubbard presentò la teoria di Scientology come un prolungamento di Diametics, sostenendo che il libro fosse una cura per il corpo, mentre Scientology una cura per l’anima.

Negli anni ‘60 Hubbard è sotto inchiesta per spionaggio in Gran Bretagna, associazione a delinquere per aver contraffatto e rubato documenti al governo, intercettato comunicazioni, aver dato asilo ad un latitante, rilasciato dichiarazioni false e complottato per ostruire la giustizia. Nel 1978 è condannato in contumacia da un tribunale francese per frode, al pagamento di una multa di 35.000 franchi francesi (7.000 dollari) e a quattro anni di carcere. Nei suoi confronti viene emesso un mandato di cattura internazionale. Da allora inizia la sua latitanza continuando a promuovere la Chiesa di Scientology sulla nave Apollo, esponendo le sue dottrine in alto mare, in acque internazionali.

Muore nel 1986 di cancro. Dopo la sua scomparsa il movimento sarà guidato da David Miscavige, considerato una persona autoritaria e violenta, accusato più volte da ex membri, di aver aggredito e picchiato persone appartenenti alla comunità.

sea-org-miscavige

Le divise della Sea Organization

LA SEA ORGANIZATION

La Sea Organization (Organizzazione del Mare) è l’ordine religioso di Scientology. Fu fondata nel 1967 da Hubbard a bordo di una nave e mantiene ancora oggi, divise in stile marittimo, ordini e ranghi. È una vera e propria comunità dove i membri della Chiesa mangiano, dormono e vivono insieme, sono sotto stretta sorveglianza.

La base della Sea Org si chiama “Gold Base” e presenta 500 acri di terreno. Qui lavorano i più alti membri di Scientology, senza avere rapporti esterni con il resto del mondo. Nella base tutto è controllato. Non si può andare su internet, scrivere lettere verso l’esterno, uscire o anche solo andare dal medico senza che vi sia una autorizzazione. Chi entra nella Sea Org rinuncia ad ogni bene in suo possesso e il legame con la famiglia diventa secondario. Solo Scientology è il tuo genitore, maestro e guida.

Il sistema del rapporto familiare è molto severo: i genitori lavorano e passano pochissimo tempo con i figli che crescono insieme ad altri bambini e vengono educati da personale specializzato. La stessa Chiesa sconsiglia di mettere al mondo una prole perché rappresenta una distrazione, capace di rendere i genitori meno produttivi ed emotivamente coinvolti in qualcosa al di fuori di Scientology. Alcuni ex membri appartenenti ad alte cariche denunciarono di aver subito pressioni e minacce e di aver abortito per mantenere il ruolo dirigenziale a loro assegnato.

Tom DeVocht è un funzionario internazionale della Chiesa di Scientology e lavorava alle dirette dipendenze di Miscavige. A soli 12 anni entra nella Sea Organization e nel 1983 approda alla sede internazionale “Gold Base”. “Quando un ragazzo entra nella scuola i genitori rinunciano alle cure, alle responsabilità e alla partecipazione della vita del figlio. Un vero contratto che impegna le persone alla causa della Chiesa. Il contatto con la famiglia viene chiuso, perché considerata una distrazione ed è permesso solo scrivere delle lettere chiamate “Lettere del bel tempo e della buona strada”, dichiara Tom.

Gold_Base_north_side_management_buildings

La Gold Base sede della Sea Org

L’ASCESA SPIRITUALE IN SCIENTOLOGY

A Clearwater c’è la sede spirituale e mondiale di Scientology, chiamata Flag (Flagship) che detta le regole per la disciplina religiosa.

Ogni adepto che decide di entrare in Scientology deve leggere tutti i libri di Hubbard, visionare i video, ascoltare le lezioni e comprare i pacchetti, per un valore di 4mila dollari circa. Avvengono spesso degli aggiornamenti che gli adepti, detti parrocchiani, devo riacquistare a proprie spese anche se i testi, rimangono sostanzialmente invariati. Alcuni corsi costano circa 650 dollari, durano due settimane e hanno frequenza obbligatoria.

L’illuminazione si ottiene attraverso il “Ponte per la Libertà Totale” un cammino per crescere all’interno della Chiesa con un elenco di cose da fare. Attraverso l’Auditing vengono realizzate sedute di “consulenza spirituale” con un esperto, in cui vengono poste delle domande per aiutare le persone ad affrontare situazioni di disagio. Ma i problemi analizzati non sono effettuati secondo il punto di vista dell’interlocutore, ma secondo l’ascoltatore. L’avanzamento sul ponte avviene attraverso “verifiche di sicurezza” che permettono di capire quando il parrocchiano sia idoneo a continuare la scalata di illuminazione o al contrario sia “corrotto” con pensieri impuri verso la filosofia di Scientology. In tal caso, sarà retrocesso, dovrà fare un “iter” di purificazione e rifare il percorso per tornare al livello precedente. Per questo motivo le sedute sono molto stressanti a tal punto che certi parrocchiani ammettono di aver fatto qualcosa o mentono pur di finire le sessioni. Secondo i parrocchiani, se la Chiesa dichiara qualcosa su un membro è perché conosce la verità meglio di lui. La Chiesa ha sempre ragione e ogni decisione presa, non viene mai messa in discussione.

Mary Khan, 40 anni dentro Scientology ha raggiunto uno dei livelli più alti del ponte l’OT VIII. Tra il 2005 e 2010 spende circa centomila dollari  tra corsi e aggiornamenti. Per completare il Ponte i membri di Scientology vengono imbarcati su una nave chiamata Freewinds per tutto il tempo che la chiesa ritiene necessario.

05-Center-of-Scientology-Tel-Aviv-David-Miscavige

Il leader di Scientology: David Miscavige

LE TESTIMONIANZE SU SCIENTOLOGY E DAVE MESCAVIGE

Jefferson Hawkins è stato in Scientology per 30 anni. Una volta uscito ha scritto un libro contro la Chiesa. Negli anni in cui era un membro attivo, ideava campagne e pubblicità televisive per cercare nuovi parrocchiani e convincerli nell’acquisto dei libri di L. Ron Hubbard. Oggi, Jefferson, è uno dei maggiori accusatori di David Mescavige e testimone di alcuni episodi violenti: è stato  picchiato più volte e dichiara che i suoi metodi erano una vera e propria politica del terrore per affermare sé stesso e il suo potere. “Quando qualcuno sbagliava ordinava che venisse punito fisicamente e se non lo facevi, tu potevi essere il prossimo a subire lo stesso trattamento. Dentro la Chiesa i parrocchiani crescono pensando che tutto ciò che ti accade nella vita sia colpa tua. Hai la piena responsabilità delle tue azioni, così se sbagli, Scientology ti punisce e tu sai che ha ragione. In questo modo la vittima, passa per il solo responsabile. Per questo motivo le punizioni inflitte dallo stesso Mescavige venivano subite senza reagire. Lui è il simbolo e l’eroe della Chiesa, ti fa sentire sbagliato, come qualcuno che ha deluso sia il maestro, che la filosofia di Scientology”.

Amy Scobiee ex membro, racconta come le sedute di Auditing fossero snervanti, una vera tortura che durava diverse ore e aveva come obbiettivo quello di estorcere informazioni. Le sessioni sono registrate e vi sono telecamere per osservare. “L’interrogatorio con  l’elettropsicometro era snervante: eri costretto a dire tutto di te, anche cose molto personali, a descrivere nel dettaglio rapporti sessuali per espiare le tue colpe”.

Molte sessioni venivano ascoltate da Miscavige, il quale le utilizzava per scoprire i segreti, ricattare e deridere le persone. La stessa Amy denuncia il comportamento di David nel picchiare alcuni membri della Chiesa. “Era un uomo violento e burrascoso, ma giustificavo le sue azioni come necessarie per il bene del gruppo, perché era pieno di responsabilità e doveva occuparsi del lavoro che altri non facevano. La mia era una follia razionalizzata”, dice Amy. “Con il tempo ho iniziato a vedere le cose in modo obbiettivo e a distaccarmi da quei comportamenti, raccontando la verità ad altri membri”. Nel 2003 viene mandata nel RPF il Rehabilitation Project Force in Florida un programma di riabilitazione della Sea Organization. È una riforma del pensiero, e serve a far riavvicinare “gli smarriti alla dottrina”. È una vera prigione con personale di guardia che controlla i membri presenti nella RPF e vieta ogni contatto con l’esterno.

Lo stesso Ron Miscavige, padre del leader David Miscavige, ha criticato il figlio e lasciato la Chiesa nel 2011. Stessa sorte toccherà alla nipote, Jenna Miscavige, che racconterà la sua storia in un libro.

Uno degli scandali più eclatanti di Scientology fu la morte di Lisa McPherson, avvenuta nel 1995 all’età di 36 anni, dopo diciassette giorni di segregazione nella camera 174 del Fort Harrison Hotel (struttura di proprietà di Scientology) a Clearwater, in Florida. Lisa a soli 18 anni si era unita a Scientology e, in poco tempo, aveva  raggiunto lo stato di “Clear” cioè libera da aberrazioni e comportamenti irrazionali. Si calcola che abbia “donato” alla Chiesa circa 125.000 dollari. Nel 1994 aveva cercato di uscire dal movimento senza riuscirci. Nel giugno del ‘95, la Chiesa la sottopose all’Introspection Rundown perché ritenuta mentalmente instabile. Dopo aver avuto un incidente stradale ed essere ricoverata in ospedale si era affidata alle cure dei compagni scientologist al Fort Harrison Hotel, luogo dove trovò la morte. Il rapporto del medico legale riferì di segni di disidratazione, costrizione fisica e forte deperimento. Durante i 17 giorni di prigionia, Lisa fu sottoposta nuovamente all’Introspection Rundown. Non poteva parlare con nessuno, non poteva guardare la TV, telefonare o avere alcun contatto con l’esterno. Scientology negò ogni sua implicazione. Fu incriminata di omicidio colposo, abuso/negligenza di un adulto disabile e abuso della professione medica. Anche l’attuale leader di Scientology, David Miscavige, venne citato in giudizio nella causa civile su richiesta del giudice James S. Moody nel 1999. Le accuse contro la Chiesa vennero ritirate dopo che il Medico Legale dello stato cambiò la causa del decesso da “indeterminato” a “incidente”. Il 13 giugno 2000, Lisa McPherson fu dichiarata ufficialmente deceduta a causa di una embolia polmonare. La causa civile intentata dalla famiglia della vittima contro Scientology è stata regolata il 28 maggio 2004. Fannie McPherson, madre di Lisa, continua ancora oggi la sua battaglia contro la Chiesa.

going-clear-cruise-jpg

Tom Cruise riceve la medaglia al valore da David Miscavige come membro onorario della Chiesa per la sua dedizione e propaganda nel mondo

L’ATTENZIONE VERSO LE CELEBRITÀ

Amy Scobiee era un alto dirigente. Lascia la scuola ed entra nella Sea Org a soli 14 anni, diventando nel tempo responsabile del Celebrity Center. Il suo lavoro consisteva nel reclutare star di tv e spettacolo per raccontare le loro storie di successo grazie a Scientology. “Negli anni il numero degli affiliati è diminuito. Per questo è necessario attuare strategie di propaganda e acquisire consensi”. Il vip di turno può pubblicizzare Scientology e richiamare l’interesse dei fan. La Chiesa funziona come un prodotto commerciale, è un business che necessita di testimonial per vendere. “Quando mi occupai di Tom Cruise dovetti assumere personale e membri della Sea Organization che si occupassero di lui: camerieri, maggiordomi, cuochi, addetti alle pulizie”.

Tom Cruise e John Travolta sono dentro a Scientology. Nel periodo di massima notorietà Tom divenne un grande sostenitore della Chiesa e la promosse in varie parti del mondo. Si narra che il suo matrimonio con Nicole Kidman finì a causa delle pressioni della Chiesa accusando la Kidman di non essere un membro della setta, pertanto inadatta all’attore.

Secondo indiscrezioni, John Travolta desidera da tempo distaccarsi. In alcune sessioni di auditing sarebbero state raccolte informazioni compromettenti, come la sua presunta omosessualità usate per ricattarlo. Altri attori famosi che entrarono in Scientology sono: Kirsty Alley, Juliette Lewis (la poliziotta della serie Secrets and Lies), Jason Lee (protagonista di My Name is Earl), Giovanni Ribisi, Jenna Elfman (star di Dharma &Greg), Jason Beghe, Brad Pitt (ha completato due corsi negli anni 90 quando usciva con Juliette Lewis), Forest Whitaker, Russel Crowe, Patrick Swayze, Katie Holmes (ex mogli di Tom Cruise ha lasciato Scientology dopo il divorzio), Christopher Reeve (il famoso attore di Superman). Anche Will Smith e Giada Pinkett-Smith sono diventati dei seguaci ma hanno abbandonato la setta.

LE INTIMIDAZIONI ATTUATE DA SCIENTOLOGY

Le intimidazioni realizzate da alcuni membri dalla Chiesa per controllare, impaurire e gestire chi si allontana dal credo religioso sono ricorrenti. Secondo la dottrina, “è considerato un crimine non applicare le regole corrette, non denunciare un altro adepto che la pensa diversamente, criticare un dirigente o un membro della Sea Organization”.

Se qualcuno decide di lasciare Scientology subisce delle ripercussioni. Non solo vengono chiusi i rapporti con i familiari membri, che sono costretti ad allontanarsi, interrompendo ogni legame, (disconnessione) ma vengono presi anche altri provvedimenti, come minacce, inseguimenti, stalking, controlli, attacchi e denigrazioni. La Disconnessione è la cessazione dei contatti con gli individui che criticano la Chiesa. Se vieni dichiarato “Persona Soppressiva” (PS) hai un marchio infamante. Diventi colui che la sta danneggiando. L’obbiettivo è tutelare il pensiero religioso e le sue regole punendo severamente chi ne contravviene, allontanandolo i “rinnegati” da amici e parenti. Di conseguenza, chiunque venga a conoscenza di una azione distruttiva contro la chiesa di Scientology e la sua etica e non denuncia queste persone, ne diventa complice e ne pagherà le conseguenze: questa è la regola del Fair Game (Bersaglio Libero).

Rapporto di conoscenza

Un documento sulle regole di Scientology

Oltre alla violenza mentale, la Chiesa attua anche violenze fisiche per punire i parrocchiani. Esistono delle vere e proprie pratiche di tortura dentro l’organizzazione, la più temuta è il “Buco”. Il Buco nasce nel 2000 da una idea di David Miscavige. È un campo di prigionia di prefabbricati con sbarre a porte e finestre e un ingresso sorvegliato 24 ore su 24. Il fine è far confessare ed espiare i “peccati” o le offese arrecate a Miscavige e alla Chiesa. Lo stesso Miscavige a volte, effettuava le torture e picchiava i membri dentro al “buco”.

Mike Rinder era il braccio destro di David Miscavige. È stato dirigente di Scientology per 40 anni Entra nella Sea Org a 18 anni, scala il successo in poco tempo e diventa il direttore esecutivo dell’Ufficio degli Affari Speciali e direttore della Church of Scientology International.

È stato un anno nel “buco”. Il suo lavoro consisteva nel screditare e contrastare coloro che parlavano male della Chiesa, di inseguire e scavare nel passato delle persone per trovare qualcosa di marcio da ritorcergli contro. Dopo la “disconnessione” i “nemici” potevano essere “ingannati, perseguitati, raggirati o distrutti” secondo la politica del “Fair Game” (Bersaglio Libero). “Vengono arruolati investigatori per cercare informazioni su di te. L’obbiettivo è distruggere la vita del prossimo e fare male alle persone che si sono allontanati dalla dottrina. Vi era addirittura un foglio critto che sottolineava tale clausola firmato da Hubbard”. Chi metteva in pratica queste “punizioni” non era soggetto a nessuna pena o giudizio. Ufficialmente è stata annullata nel 1968 ma in realtà, le punizioni continuano.

Mark conosce bene il sistema della Chiesa e lo subisce quando decide di allontanarsi dopo aver vissuto nel buco: “Si dorme per terra, si mangia sbobba. Vi erano guardie per evitare la fuga e le finestre avevano le sbarre di sicurezza come in prigione […] Le persone venivano picchiate fino a che non avessero confessato i propri crimini.  Si poteva finire nel buco per qualsiasi motivazione che Miscavige riteneva valida: una risposta sbagliata ad una domanda, una espressione del viso inappropriata”.

Nel 2006 un giornalista della BBC intervista Mike chiedendogli esplicitamente domande sulla violenza di David Miscavige. “Nonostante abbia vissuto 2 anni nel buco, negai tutto. Avevo troppa paura di ritornarci e volevo riacquistare fiducia agli occhi di David per avere ancora altri incarichi importanti […] Uscito dal buco, ho resistito alcuni anni per non perdere la mia famiglia, fino a quando sono fuggito”. Alcune testimonianze narrano di persone che dovettero pulire il pavimento del bagno con la lingua o subire colpi e insulti con un secchio in testa. “Si dormiva e viveva lì notte e giorno, con l’obbiettivo di portare le persone ad uno stato mentale controllabile e suggestionabile”.

Enemy of Scientology

La regola del “Fair Game” contro i “nemici” della Chiesa scritta da Ron Hubbard

Dopo la sua fuga avvenuta nel 2009, Mark inizia a essere perseguitato: “Vennero creati siti web che parlavano male di me, ho subito intimidazioni per non parlare”. Gli stessi familiari lo allontanano: la figlia lo definisce un padre assente, il fratello un incompetente, rilasciando dichiarazioni pubbliche in tv sulla sua condotta. Una investigatrice privata, pagata da Scientology, affitta una casa davanti alla sua per sorvegliarlo. “Era una signora con un figlio. Una persona insospettabile. Divenne amica della mia nuova moglie, Cristie, iniziò a spiarci e piazzò anche delle telecamere per controllarci”.

Mark sostiene che ogni azione attuata, rimane sempre al limite della legge così da non sfiorare nell’illegalità. L’obbiettivo è trovare qualsiasi indizio o marcio nella tua vita per poterti screditare e far risultare le tue dichiarazioni contro Scientology, una fantasia. “Le persone pur di difendere la Chiesa mentono sulla realtà dei fatti. Se qualcuno disubbidisse, non avrebbe più una casa, cibo, soldi, l’assistenza sanitaria. Difendere Scientology vuol dire avere la salvezza eterna, poter vivere in un mondo costruito ad hoc in cui ti senti protetto e fai parte”.

Per capire il potere di Miscavige è necessario entrare nell’ottica della sua persona: i membri lo adorano, lo vedono come il salvatore al pari del Papa come guida della la Chiesa Cattolica. David, è il leader, ogni sua azione è vista come corretta, ogni sua punizione o parola, giusta. Scientology insegna ai suoi membri che la filosofia non deve mai essere messa in discussione altrimenti, diventi un nemico. La Chiesa indottrina a credere che il nostro sistema giudiziario è corrotto e che solo loro possono dare soluzioni, rendendo il mondo migliore. Ogni membro è un essere spirituale ed ha una missione da compiere nell’universo di vitale importanza.

Il buco

“Il Buco” – vista aerea dell’edificio

IL POTERE DELLA PROPAGANDA: MARC HEADLEY

Mark Headley faceva parte della Golden Era Production, azienda creata da Scientology per realizzare pubblicità e video promozionali. Entra nella Sea Org a 15 anni e in quasi 30 anni di lavoro ha guadagnato solo 25.000 mila dollari. Una miseria.

Questa è una prerogativa di Scientology: la Chiesa paga il lavoro dei parrocchiani circa 6 dollari e 30 centesimi all’ora. Un sistema usato per non dare autonomia alle persone, rendendole dipendenti economicamente. I soldi guadagnati vengono reinvestiti nella Chiesa stessa per comprare libri, fare workshop e salire la scalata verso l’illuminazione del Ponte.

Il suo lavoro consisteva nel produrre eventi che esprimessero la potenza di Scientology. Venivano raccolti dati falsi che pubblicizzano il lavoro svolto nel mondo. “I documentari proiettati agli eventi sono come uno spot pubblicitario, una propaganda per far credere alle persone il loro operato. In questo modo si ottiene consenso” dice Headley. “Ripulire il pianeta” è uno degli slogan più usati. Vuol dire sradicare gli aspetti nocivi, far finire guerre e conflitti, sconfiggere la fame, ridurre la droga, aumentare l’istruzione. Passa il messaggio di voler combattere la criminalità e salvare il mondo. Principi e valori in cui le persone investono soldi. “Questo fa sentire importanti i membri, come se avessero uno scopo nella vita. Chi è dentro ci crede, ma Scientology ruba la fede e li inganna proponendo dati alterati”. Lo stesso Hubbard in uno dei suoi libri scrisse “Chi controlla le pubbliche relazioni ha il dominio del mondo”.

Scientology possiede oltre 3 miliardi di dollari di patrimonio immobiliare che investe in terreni e proprietà. Dopo aver affrontato una guerra durata 26 anni contro l’IRS (l’agenzia di riscossione delle tasse americana) viene riconosciuta come una religione ed esentata dal pagamento dalle tasse. Questo messaggio ha reso la setta ancora più potente, lanciando un messaggio ai parrocchiani di “vittoria” contro il sistema corrotto che c’è fuori.

Il carisma e l’influenza di L. Ron Hubbard, combinati con il desiderio di autodeterminazione e giustizia sociale degli statunitensi, hanno contribuito allo sviluppo di un’organizzazione tanto pericolosa quanto ricca. Ma in realtà l’indottrinamento è un abuso compiuto in modo lento e metodico. “Quando capisci cosa sta succedendo è già troppo tardi. All’inizio, le sette come Scientology danno l’impressione di credere in valori universali. Ci chiedono di tenere la mente aperta ad altre possibilità. Poi pian piano continuano a insistere finché non riescono a imporre la loro visione del mondo, prima come alternativa migliore e poi come nuova normalità”. Una ex affiliata ammette di essere stata condizionata a credere che tutte le cose belle che le capitavano erano dovute al miglioramento che produceva in lei la Chiesa e che tutte le cose brutte erano invece colpa sua.

Sul Sito di Scientology inoltre, sono segnalati corsi online sulla risoluzione dei conflitti, sul matrimonio e le droghe. Tali corsi si propongono come valide per la risoluzione dei problemi, diffamando professioni affermate e riconosciute come psicologi, medici, antropologi e sociologi. Un danno enorme se si pensa come persone deboli o con disturbi depressivi possano avvicinarsi a queste teorie, scartando l’idea di un professionista assistenziale. Scientology ha il potere di controllare la mente e ci riesci attraverso la fede che le persone ripongono nel suo credo, eseguendo un “lavaggio del cervello”.

Scientology non è solo una truffa. Viene rubata la fede delle persone, che pensano di agire per un bene superiore. Un danno morale ed etico che porta via la vita di coloro che ne sono membri.

N.B. Le testimonianze raccolte e citate sono state rivelate direttamente da ex membri di Scientology. Potete trovare le fonti e le interviste direttamente online o nei documentari sotto citati.

APPROFONDIMENTI

“Documentario Crime Investigation – “La mia fuga da Scientology – 2016

Going Clear: Scientology e la prigione della fede” – 2013 regia di Alex Gibney

LIBRI

Scientology. La chiesa della paura” di John Sweeney. Edizioni Newton Compton, 2013.

Scientology. Ci sono nata. Ci sono cresciuta. Sono scappata” di Jenna Miscavige Hill, Lisa Pulitzer, Edizioni Rizzoli, 2013.

SERIE TV E FILM SU SETTE RELIGIOSE

The Path” – serie tv

“Outlaw Prophet – Il caso Warren Jeff” – film del 2014

Colonia Dignidad” – film del 2015

Annunci

Un pensiero su “IL POTERE DELLA MENTE: LA CHIESA DI SCIENTOLOGY

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...