IL PORNO COME ESPRESSIONE DEL SESSO CONTEMPORANEO

Il porno come espressione del sesso in tutte le sue sfumature: app, escort, feticismi, turismo sessuale, bondage, Bdsm, sexdoll, sexrobot e tanto altro. La pornografia non ha limiti ed è la libera espressione delle fantasie umane che si fonde con l’arte e il cinema per rappresentarlo in tutte le sue forme.

IL TRUFFATORE ITALIANO CHE HA MANIPOLATO LA STAMPA: ALESSANDRO PROTO

Alessandro Proto è l’uomo che ha realizzato il successo diffondendo comunicati stampa fasulli ai giornali italiani sulle sue presunte gesta come imprenditore, agente immobiliare delle star di Hollywood e squalo della finanza. Con le sue dichiarazioni ha manipolato i mercati azionari, svelato i buchi del sistema giornalistico, minato la credibilità dei media e il proliferare delle fake news.

LA RIVOLUZIONE DELLA MOBILE PHOTOGRAPHY

Dai Social Media ai Selfie, la fotografia mobile ha cambiato il ruolo del fotografo e la sua visione di raccontare storie. I fruitori di immagini si fanno autori creando una moltitudine di foto pari a circa 880 miliardi all’anno di cui 350 milioni pubblicate su Facebook e 60 milioni su Instagram.
In questo nuovo panorama dove si colloca il fotografo professionista e qual è il suo ruolo?

SEX WORKER: LA LIBERTÀ DI FARE LA PROSTITUTA

La Prostituzione è un lavoro, che utilizza il corpo delle donne per trarne profitto economico. Sebbene sia soggetta a sfruttamento, spesso viene svolta per scelta, per avere una indipendenza economica e soldi facili. Alcune prostitute si raccontano, rivendicando la libertà di scelta e la necessità di diritti e tutele contro le violenze.

LA RIVOLUZIONE DEL GENERE: UOMINI E DONNE IN EVOLUZIONE

Il genere supera la dicotomia uomo/donna diventando un continuo mutamento di identità. Solo modificando le abitudini culturali si modificheranno le oppressioni che esse producono e replicano. Questo cambiamento può avvenire se gli individui prendono coscienza delle proprie personali abitudini culturali e si impegnano a cambiarle. Un cambiamento culturale farebbe la differenza, permettendo accettazione, comprensione e rispetto verso tutt* i generi.